Ricerca nel sito
Cerca
  • Una startup di successo: IT LOGIX
Sono stati i pionieri dell’informatica pubblica nel Lazio: avete presente Sirio, il front end della comunicazione dell’assessorato all’Istruzione o il portale Portalavoro che per anni è stato il punto di riferimento delle politiche occupazionali della Regione o ancora il sistema di accreditamento online per gli enti di formazione, ecc..ecc..? Ebbene, tutto ciò è frutto dell’ingegno, nel vero senso della parola, di Andrea Taurchini e Pasquale Rota, rispettivamente ingegnere aerospaziale ed elettronico, consulenti professionisti che dal 2000 e ancora oggi, hanno concretizzato le migliori buone pratiche del sistema informativo della Regione Lazio e in generale della PA regionale avendo collaborato anche con Roma Capitale, Università, Isfol e tanti altri. In realtà del team faceva parte anche Marco Meschini, purtroppo venuto a mancare nel 2013 che ha lasciato un grande vuoto emotivo nei due soci.

Leggendo i loro curriculum si intuisce da subito l’imponente mole di lavori e di successi che i due hanno riscosso nell’ultimo decennio e che denota una evidente propensione ai cambiamenti del mercato del lavoro strizzando l’occhio all’innovazione tecnologica. Se la competenza si acquisisce, la ‘genialità’ è anche figlia d’arte, almeno per Taurchini che porta in dote un padre amministratore delegato della Commodore in Italia: Andrea a 4 anni si divertiva con l’oscilloscopio, a 6 con un Vic20 e a 9 con il suo primo Commodore 64. Una passione che nasce da lontano e che si è rafforzata nel corso degli anni con studi specifici e faticosi, sino al debutto professionale che ha impegnato i due soci in tante meritevoli iniziative.

“Affamati di nuove sfide – racconta Andrea – nel 2013 decidiamo di fondare IT LOGIX per poter lavorare anche nel mondo dell’elettronica e della robotica”. Da qualche giorno l’impresa è ospite nell’Incubatore BIC Lazio di Viterbo. “E proprio nel settore della robotica – continua l’ingegnere – abbiamo presentato in questi giorni, un progetto a valere sui bandi di Horizon 2020. Nello specifico si tratta di un drone volante destinato alla lotta del cinipide galligeno del castagno, l’imenottero originario della Cina che, ostacolando lo sviluppo dei getti e dei fiori di queste piante, riduce la produzione delle castagne e, indirettamente, anche del miele”. Cosa fa il drone ideato dai due ingegneri viterbesi? Nella fase post monitoraggio, identifica le piante attaccate e scatena una vera propria lotta biologica rilasciando un insetto che va a combattere e distruggere il nemico cattivo.

L’esperienza guadagnata dai due soci ha permesso di acquisire un patrimonio di conoscenze utili per affrontare nuove esperienze, come ad esempio nel campo della sensoristica. Il loro sogno è quello di ampliare gli ambiti di applicazione nel settore agricolo. “Con lo scopo di migliorare la qualità dei servizi delle imprese agricole, vorremmo realizzare una ‘rete di sensori’ a basso impatto economico, per fornire una serie di informazioni puntuali in tempo reale che attualmente gli agricoltori non hanno a disposizione” ci riferisce Pasquale Rota.

Oggi ITLOGIX ha incentrato il proprio interesse sulla ricerca di soluzioni innovative e sull’utilizzo di tecnologie all’avanguardia per la progettazione e la realizzazione di infrastrutture informatiche.
Il loro ultimo successo? Il Coderdojo di Viterbo, la comunità globale che vuole avvicinare i bambini e i giovani alla programmazione e al pensiero computazionale: un laboratorio dove si impara a scrivere programmi e videogiochi, a creare siti web ed applicazioni, un vero e proprio punto di incontro per incentivare la creatività attraverso la tecnologia. Il CoderDojo è parte di un movimento internazionale che conta ormai più di 400 laboratori in tutto il mondo, che sono organizzati grazie al tempo e all’impegno dei volontari (mentor) che lo gestiscono. A Viterbo, ITLogix ha organizzato insieme a BIC Lazio un primo ciclo di incontri che ha preso il via lo scorso 14 marzo e che ha fatto registrare il sold out tra gli apprezzamenti di grandi e piccini….
Nel frattempo stanno portando avanti un progetto di ICT e robotica per l’ottimizzazione della tecnica colturale su colture industriali, in termini ambientali ed economici, con un consorzio universitario, ma di questo vi racconteremo in un’altra puntata…

Info: www.itlogix.it 
Powered by XAOS Systems - Juice Engine