Ricerca nel sito
Cerca
  • Una start up di successo: Cloudworks
Arguto è il portale di e-commerce (argutoweb.com) dedicato all’eccellenza della regione Veneto che aspira a diventare il primo e-commerce totalmente italiano nel commercio di qualità. Ed è l’ultima creatura di Cloudworks, startup innovativa (certificata nei primi mesi del 2014) ospite nell’Incubatore d’imprese BIC Lazio di Bracciano dal 2012.
Suoi partner in questa avventura sono la holding Bas Group, leader nel settore di logistica e trasporti, l’imprenditore Giuseppe Mendo e la famiglia Da Lio (il patron Renzo Da Lio è un nome conosciuto nel panorama imprenditoriale italiano: è il coinventore tra l’altro del Mocio Vileda e dell’Anitra WC).

“Noi crediamo fermamente in una economia fondata sulla meritocrazia – ci racconta Guido Tocco, fondatore di Cloudworks, mentre riassume i principi che hanno ispirato la creazione del portale – Qualsiasi prodotto eccellente ha diritto alla visibilità, indipendentemente dai fattori economici o dal nome dell’azienda che vi è dietro il prodotto”.

“Il nostro obiettivo è quello di dimostrare che l’acquisto di prodotti di alta qualità non è in contrapposizione con il risparmio. Arguto premia il consumatore attento e intelligente, nel sito e nel web sono nascoste molte opportunità per ottenere sconti su Arguto, ma a differenza degli altri e-commerce lo sconto per noi è qualcosa che il cliente deve guadagnarsi, nel rapporto con il venditore, nell’orgoglio per i suoi acquisti e nel curare la propria immagine sul web”.
Il portale è on line dallo scorso agosto ma verrà lanciato in pompa magna con un apposito evento che si svolgerà i primi di novembre a Bassano del Grappa, dove verranno presentati i media partner del gruppo, i primi venditori che hanno creduto nel portale, lo staff di Arguto e i suoi progetti di sviluppo internazionale.

Il giovane imprenditore del Lazio, 33 anni compiuti, ha alle spalle già un’altra esperienza di successo: nel 2008, assistito da BIC Lazio, accede ai finanziamenti previsti dal prestito d’onore regionale (legge n. 19 del ’99 della Regione Lazio) e apre la sua ditta, GTNexus, con la quale lancia sul mercato MAGOIL, ancora oggi il software di gestione di magazzini oleari più venduto in Italia.
Guido, da ‘piccolo’, non amava il lavoro da imprenditore, giudicando arido l’usare i propri talenti allo scopo di moltiplicare denaro, la vita gli ha insegnato che dietro i bilanci economici di un’azienda esistono i non meno importanti bilanci sociali: quanto un’azienda può dunque fare aumentare il benessere della società in cui è radicata e per le persone che ci lavorano dentro.

Mentre studiava ‘Comunicazione nella Società della Globalizzazione’ presso l’Università Roma Tre (unica e breve esperienza di Facoltà ‘aperta’, in grado cioè di integrare studi umanistici con alcuni più propriamente tecnico-scientifici, in questo caso ingegneria informatica) Guido inizia a lavorare presso Data Stampa allestendo la mattina per conto di clienti le rassegne stampa. Successivamente lavora come montatore di trailer cinematografici nell’azienda di Miro Grisanti, ‘Mister Mille Trailer’ (così lo chiamano nel mondo del cinema oggi che ha più di 80 anni).
Miro è un esempio per Guido, gli insegna infatti come funzionano le imprese etiche e come la passione è fondamentale per avere successo, ‘Il giorno che non mi pagheranno più per fare il mio lavoro, forse pagherò io per farlo’ ripeteva sempre ai suoi collaboratori. Seguendo l’esempio di Miro, che ad un certo punto chiude la sua azienda, Guido capisce che è ora di mettersi in gioco ‘Avrei voluto continuare con gli studi, ma dovevo dimostrare, a tutti quelli che mi dicevano che non era possibile creare aziende sia solide che in grado di Sognare, che non era vero: avevo visto aziende che creavano qualcosa di bello e lo facevano con la passione degli uomini che lavoravano al loro interno’.

“Quando GTNexus è arrivata al suo massimo livello di espansione ho deciso che, per seguire totalmente l’esempio di Miro, mi mancava ancora un pezzo: condividere con altri il mio Sogno”.
Nasce così Cloudworks, un’azienda che conta attualmente su di una squadra, composta da giovani pieni di energia, competenza e passione. ‘Ognuno di noi è specializzato e si forma continuamente nel suo ambito, ma il punto che ci da forza è la trasversalità delle competenze’ - ci tiene a sottolineare Guido – Siamo convinti che per lavorare nella comunicazione sia necessario vederla nell’interezza perché ogni pezzo si combina come un puzzle con tutti gli altri. Spendiamo molte energie nella continua formazione e collaboriamo in ogni progetto tra di noi e col cliente che diventa a tutti gli effetti parte della squadra, l’ascolto e la valorizzazione dei singoli è il nostro metodo di lavoro’.
Cloudworks ha un approccio innovativo, dinamico ed efficace verso il web con cui comunica idee, prodotti e brand. I servizi di questa startup innovativa vanno dalla pianificazione di campagne di Web Marketing, al Web Design, dallo Sviluppo di Software ‘web based e responsive’(accessibili da qualsiasi device: computer, smartphone e tablet) all’avviamento di siti web di e-commerce su scala internazionale.

Obiettivi per il futuro?
“Ho un grande obiettivo, voglio entrare nel circuito ‘A Dream for the World’, l’iniziativa che vuole forgiare, come dice il suo fondatore George Koukis, una nuova generazione di leader, uomini e donne incorruttibili che affrontino politica e business come una missione, un dovere sacro, e lo facciano con integrità, con l’obiettivo di cambiare il destino di una corporation o far risorgere una nazione. Abbiamo inviato la richiesta di adesione all’Integrity Program, la procedura è complessa ma siamo fiduciosi’.
Promotori del progetto ‘A Dream for the World’ sono appunto l’imprenditore e filantropo George Koukis, caso esemplare di businessman, utopista pragmatico, che ha fondato e sviluppato dal nulla un’azienda multinazionale nel campo del software bancario e Francesca del Nero, founder e managing director di Efdien Consulting. Lo scrittore e sociologo italiano Stefano D’Anna ha invece scritto il libro ‘A Dream for the World’, manifesto del progetto che mira a sensibilizzare ed educare una nuova generazione di leader incorruttibili, guidati da Etica e Integrità. Guido Tocco ne vuole far parte.

Powered by XAOS Systems - Juice Engine