Ricerca nel sito
Cerca
  • SpaceExe e M.E.S.S.I. il sistema per il monitoraggio delle prestazioni sportive
Balotelli o Immobile? Ma Cerci lungo la fascia non sarebbe stato devastante con i suoi dribbling? Chissà se i risultati della nostra nazionale ai mondiali di calcio sarebbero stati diversi se l’ex CT della nostra nazionale avesse avuto un quadro, chiaro e puntuale, della forma dei propri giocatori. Certo, negli ultimi anni sono stati creati dispositivi di monitoraggio delle prestazioni sportive degli atleti sempre più intelligenti. Applicazioni che anche lo staff della nazionale ha utilizzato in Brasile, ma nessuna capace di ricevere il dato dal satellite in tempo reale e con un livello di accuratezza del 100%. Almeno, fino a questo momento…

L’idea viene ad un giovane ricercatore, Alessandro Di Felice, che dopo aver studiato matematica all’Università La Sapienza decide di specializzarsi in astronomia, lo spazio è infatti da sempre la sua grande passione. Così, come molti ragazzi della sua età, decide di trasferirsi in Spagna per terminare gli studi grazie ad una borsa di studio vinta con il programma Erasmus.

“Si è trattata di una esperienza formativa fondamentale – ci racconta Alessandro. - Sono entrato in contatto con gente di tutto il mondo ed ho avuto il tempo per riflettere sul mio futuro e su cosa volessi realmente. Una volta tornato in Italia sono stato selezionato per partecipare in Olanda ad un master organizzato dall’Agenzia Spaziale Europea (Young Graduated Trainee) ma ho deciso di non partire. Ero arrivato alla conclusione che fosse giunto il momento di mettere in pratica quanto imparato sui libri. Per questo ho accettato la proposta di Telespazio ed ho iniziato a lavorare per loro nel campo del marketing”.

E’ proprio a Telespazio e successivamente nella società Serco, che inizia ad occuparsi di trasferimento tecnologico, ma soprattutto durante questi anni capisce quanto sia importante approcciarsi al lavoro non più secondo l’ottica del dipendente ma secondo quella dell’imprenditore e, da sempre appassionato di calcio, inizia a progettare una applicazione per lo sport confrontandosi con ricercatori ed esperti del settore.
“Nel 2010 racconto la mia idea a Mirko Antonini, un ricercatore dell’Università Tor Vergata di Roma, che tuttavia mi confessa il suo scetticismo. Secondo lui infatti non sarebbe stato possibile metterla in pratica perché la tecnologia non era ancora pronta. Ma evidentemente non tutto era perduto. Dopo solo 6 mesi mi ha richiamato. Mi dice che aveva studiato meglio la mia proposta ed era possibilista. Dal quel momento è diventato il mio socio in questa avventura e siamo partiti con quella fiducia che mai deve mancare quando si vuole intraprendere una nuova strada”.

Alessandro e Mirko danno vita a SpaceExe, e inventano M.E.S.S.I. “Si tratta di un innovativo sistema di monitoraggio delle prestazioni sportive – ci spiega Alessandro - con il quale è possibile elaborare dati statistici preziosi per gli staff tecnici, i preparatori atletici e gli allenatori. In questo modo il numero degli scatti dei giocatori, la loro velocità, i metri di percorrenza, sono tutti dati che vengono acquisiti dal satellite e processati da un pc in tempo reale ed a bordo campo. Il microchip è inserito nei parastinchi utilizzati dai calciatori, all’interno dei quali c’è un localizzatore gps, piatto e sottile, con batteria, accelerometro e antenna”.
“La novità rispetto ad altre applicazioni simili sta nell’accuratezza del dato che viene fornito in tempo reale. Siamo ancora in una fase di sperimentazione, ma posso garantirti che con questo sistema l’errore nella rilevazione è solo di 50 cm rispetto ai 5-10 metri usuali”.

Partner di questa iniziativa è la società Campari, che realizza parastinchi per alcuni dei più famosi giocatori di calcio. L’applicazione è stata già utilizzato dalla nazionale italiana di serie B che ha affrontato in amichevole la nazionale Under 21, ma “siamo in contatto con alcune delle principali squadre di serie A ed estere, come il Real Madrid. Il sogno è quello di vedere la nostra applicazione utilizzata da tutte le squadre di calcio durante uno dei prossimi campionati di calcio di seria A o serie B”.

Nel 2013 l’azienda ha vinto il bando di finanziamento Spin Off Filas. Mirko e Alessandro hanno inoltre partecipato alla competizione internazionali ESNC (European Satellite Navigation Competition), vincendo dei premi regionali. “Nel 2012 siamo arrivati secondi su quattrocento concorrenti grazie al progetto M.E.S.S.I – ci racconta con orgoglio Alessandro. – Mentre nel 2013 siamo arrivati primi su 600 concorrenti con una nuova applicazione sul ciclismo, nella quale abbiamo integrato la tecnologia gps con un sistema di riconoscimento biometrico e dati anemometrici”.
“Quest’anno abbiamo partecipato anche all’ESA Investment Forum vincendo la competizione riservata ai progetti più innovativi. Si tratta di un appuntamento che viene organizzato ogni anno dall’Agenzia Spaziale Europea per far incontrare potenziali investitori con start up con idee innovative provenienti da tecnologie e applicazioni spaziali”.

SpaceExe è una impresa ospitata presso l’Incubatore ITech di BIC Lazio. L’impresa ha usufruito del supporto del Programma ESA BIC Lazio all’interno del programma di trasferimento tecnologico (TTP) dell’Agenzia Spaziale Europea. L’obiettivo del Programma, nel quale sono partner BIC Lazio, ESA ed ASI, è quello di aiutare le start up ad applicare soluzioni tecnologiche derivanti da know-how di origine spaziale in settori non spaziali.

Settore
Aerospazio, Sport
Attività
Applicazioni di navigazione satellitare e telecomunicazioni
Prodotto
SpaceEXE ha sviluppato il Sistema M.E.S.S.I. (Monitoraggio delle prestazioni sportive con sistema innovativo), la cui prima applicazione sportiva è quella relativa al calcio. Il Sistema permette: il monitoraggio in tempo reale delle prestazioni dei calciatori; la valutazione delle tattiche e strategia preimpostate; telemetria del calcio a supporto delle applicazioni televisive.
La tecnologia del prodotto si caratterizza per: tempo reale: i dati vengono inviati all’utente durante la partita; miniaturizzazione: il dispositivo è così piccolo e sottile da essere integrato in un parastinchi; alta-precisione: si riescono a raggiungere accuratezze di 50cm nella posizione dei giocatori in campo.
Contatti
Alessandro Di Felice
Mirko Antonini
SpaceExe Srl
Via Giacomo Peroni, 442/444, 00131 Roma
Tel: +39 06 9837 6227
Fax: +39 06 80368901
info@spaceexe.com
www.spaceexe.com

Powered by XAOS Systems - Juice Engine