Ricerca nel sito
Cerca
  • Finanziato con il VII PQ il progetto di ricerca FCHR del Consorzio guidato dall'italiana Wixta Industries: un processo innovativo per la pastorizzazione ed omogeneizzazione dei cibi fluidi.
Il Progetto FCHR, proposto nell’ambito del Settimo Programma Quadro della Commissione Europea, e rispondente al Bando ‘Ricerca a favore delle Piccole e Medie Imprese’ del Dicembre 2011, ha ottenuto il finanziamento dalla REA (Agenzia per la Ricerca) ed è ufficialmente iniziato lo scorso settembre. WIXTA Industries Srl, l’azienda italiana capofila del Consorzio (Fenco, Elettricars LTD, Epleblomsten as, Glenilen Farm) in qualità di Coordinatore del Progetto ha quindi ufficialmente avviato il progetto avendo stipulato il Contratto no. 315134.

Con il progetto di ricerca FCHR si vuole realizzare un innovativo processo integrando pastorizzazione ed omogeneizzazione di cibi fluidi (latte, succhi di frutta, ecc.) utilizzando un approccio alternativo a quello termico attualmente in uso, sfruttando l’effetto meccanico della cavitazione idrodinamica controllata, che consiste nella generazione di grandi quantità di energia nel fluido dovuta alla turbolenza prodotta nel liquido dalle fluttuazioni di pressione che l’effetto della cavitazione porta con sé. Il processo innovativo introdotto con la tecnologia FCHR porterà dei benefici alle aziende che operano nel settore caseario e nel Food & Beverage in Europa. FCHR intende sviluppare una possibile applicazione a tutti i cibi fluidi per i quali pastorizzazione ed omogeneizzazione sono processi necessari, come ad esempio: i prodotti caseari, emulsioni di aroma, nettare di frutta, puree vegetali, salse, formulazioni per l’infanzia, ecc.

L’industria alimentare europea è uno dei settori industriali più rilevanti in Europa, e il settore dei prodotti caseari, in particolare, risulta ad oggi dominante nel mercato mondiale. Inoltre, l’Europa è il più grande esportatore di prodotti caseari nel mondo, ed il valore di queste esportazioni è in continua crescita. Questo settore è composto da circa 310.000 aziende, ed impiega più di 4 milioni di lavoratori, anche se ad oggi gli allevamenti per il settore caseario sono strutturati in modo diverso da Stato a Stato.
Il settore caseario, nello specifico, ha crescente bisogno di soluzioni tecnologiche innovative che rispondano a due sfide principali: aumentare la competitività delle aziende del settore caseario e Fare innovazione rivolta al benessere e alla qualità dei prodotti per i consumatori
La necessità sempre maggiore di innovazione è principalmente legata all’interesse del consumatore verso nuovi e più efficienti trattamenti che possano al contempo avere impatto limitato sugli aspetti nutrizionali e sulla qualità del cibo trattato; innovare i processi di pastorizzazione ed omogeneizzazione alla base del trattamento dei prodotti caseari potrebbe, quindi, avere una enorme ricaduta sulla competitività delle piccole e medie imprese, che rappresentano la più alta percentuale di aziende coinvolte nel trattamento del latte e nella produzione di bevande e prodotti per l’infanzia.

Ulteriori informazioni relative al progetto sono disponibili su: www.fchr.eu
Powered by XAOS Systems - Juice Engine