Ricerca nel sito
Cerca
  • Pubblicato il bando per accedere al nuovo Incubatore d’imprese ICult di Viterbo
E' stato pubblicato il bando per accedere ai servizi dell’Incubatore d’imprese ICult di Valle Faul, che sarà inaugurato a Viterbo il prossimo settembre. Si rivolge ad imprese, consorzi o reti d’impresa costituite da non più di 36 mesi che operano nel settore dei beni e delle attività culturali e creative.
"La cultura, il turismo e la valorizzazione dei prodotti tipici sono tra i settori trainanti dell’occupazione nella nostra Regione - ha sottolineato l’assessore al Lavoro e Formazione della Regione Lazio, Mariella Zezza – Per questo la Giunta Polverini ha puntato, sin dal suo insediamento, su una formazione professionale in grado di sostenere i settori di eccellenza, promuovere le realtà virtuose e accrescere le competenze delle lavoratrici e dei lavoratori. Perfettamente inserito in quest’ottica, l’Incubatore si candida a diventare il punto di riferimento per la nascita e lo sviluppo di nuove start up, attirando giovani talenti ed imprenditori con idee innovative, non solo provenienti dalla Tuscia Viterbese ma dall’intero territorio regionale".
Destinati alle start up ci sono 11 laboratori (uffici) di dimensione variabile (da 20 a 50 mq), dotati di rete informatica, impianto di condizionamento (caldo/freddo), sistema di allarme autonomo, predisposizione per l’allaccio autonomo alla rete elettrica e telefonica. A disposizione delle imprese anche 1 sala accoglienza, 1 aula informatica, 1 aula didattica, 1 sala riunioni, 1 sala pre-incubazione, reception e servizi.
Il costo per le imprese sarà di 1.800 euro, relativamente al primo anno di incubazione in uffici di 20mq (2.580 euro per il secondo e 3.360 per il terzo anno). Per gli spazi di 50mq il costo sarà invece di 4.560 euro per il primo anno, 6.600 euro per il secondo anno e 8.400 per il terzo. Le start up potranno essere ospitate nell’Incubatore per un periodo non superiore ai 3 anni.
L’Incubatore fornirà assistenza non solo alle imprese già costituite ma anche a tutti coloro che vorranno avviare un’attività imprenditoriale. In particolare sarà fornita consulenza individuale per la valutazione di fattibilità e la definizione del piano d’impresa, ed un supporto per l’individuazione di eventuali agevolazioni, nella ricerca di partner e per facilitare l’incontro e la costituzione di reti di imprese. Verranno fornite inoltre informazioni su possibili opportunità imprenditoriali. A disposizione delle imprese anche un tutor che li assisterà durante la fase di avvio e per tutto il periodo di incubazione.
Le imprese interessate dovranno inviare la propria candidatura a BIC Lazio (in via Casilina 3/T 00182 Roma) con raccomandata A/R in busta chiusa, riportante con chiarezza il mittente e recante la dicitura Selezione iniziative per Incubatore ICult.
Per informazioni vai sul sito BIC Lazio
Powered by XAOS Systems - Juice Engine